Vedi Tutte

Circolare 2/2022 – Riapertura dei termini per la rivalutazione dei terreni e delle partecipazioni non quotate

scarica la circolare in PDFScarica l'articolo in PDF

Con l’art. 29 del DL 17/2022 (c.d. DL “Energia”), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 1.3.2022, viene prorogata anche per il 2022 la possibilità di rivalutare con un’aliquota fiscale agevolata il costo dei terreni e delle partecipazioni non quotate posseduti al 1.1.2022 al di fuori del regime d’impresa.

Per poter procedere alla rivalutazione è necessario che entro il 15 giugno 2022:

  • un professionista abilitato (ad esempio, dottore commercialista, geometra, ingegnere e così via) rediga e asseveri la perizia di stima della partecipazione o del terreno;
  • il contribuente versi l’imposta sostitutiva del 14% calcolata sul valore di perizia, per l’intero suo ammontare, ovvero (in caso di rateizzazione) limitatamente alla prima delle tre rate annuali di pari importo che scadranno, rispettivamente, il 15 giugno 2023 e il 15 giugno 2024 e dovranno essere maggiorate degli interessi del 3% annuo calcolati dal 15 giugno 2022.

La rideterminazione del costo o valore di acquisto delle partecipazioni non quotate e dei terreni deve essere valutata nella prospettiva di un possibile risparmio d’imposta all’atto di una successiva cessione dei beni, in quanto consente di ottenere il riconoscimento ai fini fiscali del maggior valore di perizia, affrancando le eventuali plusvalenze derivanti dalla successiva cessione.

Si ricorda che qualora il contribuente abbia già beneficiato dell’agevolazione e intenda avvalersi di un’ulteriore rivalutazione delle partecipazioni o dei terreni posseduti:

  • non è tenuto al versamento delle rate ancora pendenti della precedente rivalutazione;
  • può scomputare l’imposta sostitutiva già versata dall’imposta dovuta per la nuova rivalutazione.

 

 

 

NOTA BENE - Le informazioni contenute nella presente circolare sono fornite con l’intendimento che non possano essere interpretate come prestazioni di consulenza legale, contabile, fiscale o di altra natura professionale. Il contenuto ha finalità̀ esclusivamente divulgativa generale e non può̀ sostituire incontri con consulenti fiscali, legali o professionali di altra natura. Prima di adottare scelte o provvedimenti, è necessario consultare consulenti professionali qualificati. Lo Studio Fazzini & Partners, nonché́ i relativi soci, professionisti e dipendenti, declinano qualsivoglia responsabilità̀ nei confronti di chiunque per le decisioni o i provvedimenti adottati, che fanno esclusivo affidamento sulle informazioni contenute nella presente circolare. Le informazioni contenute nella presente circolare sono di proprietà̀ dello Studio Fazzini & Partners e possono essere usate esclusivamente a fini personali e interni; è vietato copiarle, inoltrarle o fornirle comunque a terzi.

Top