Vedi Tutte

Circolare 6/2021 – Nuove modalità di accesso ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate

scarica la circolare in PDFScarica l'articolo in PDF

Si ricorda che dal 1° ottobre 2021 l’accesso ai servizi on line dell’Agenzia delle Entrate e di Agenzia Entrate-Riscossione:

  • per le persone fisiche prive di partita IVA potrà avvenire solo con SPID, CIE (Carta di identità elettronica) e CNS (Carta nazionale dei servizi);
  • per professionisti e imprese (persone fisiche titolari di partita IVA e/o che risultino già incaricate ad operare in nome e per conto di altri soggetti, nonché persone giuridiche) continueranno invece ad essere rilasciate le credenziali Fisconline, Entratel o Sister anche dopo il 1° ottobre 2021 e nulla cambierà nel sistema di autenticazione finora utilizzato (con un apposito decreto attuativo, ancora da emanare, saranno successivamente stabilite le nuove regole anche per queste categorie di utenti).

Per il privato cittadino, dunque:

  • già da marzo scorso non era più possibile chiedere nuove credenziali Fisconline;
  • le credenziali Fisconline chieste anteriormente a marzo 2021 possono continuare ad essere utilizzate fino alla mezzanotte del 30 settembre 2021 (l’Agenzia delle Entrate raccomanda agli utenti Fisconline di tenere aggiornati i propri recapiti nell’area autenticata, per poter ricevere tempestive comunicazioni durante la fase transitoria);
  • dalla mezzanotte del 30 settembre 2021 sarà possibile accedere ai servizi telematici soltanto con SPID, CIE e CNS;
  • nulla cambia, invece, per i servizi disponibili senza registrazione, come la verifica del codice fiscale, la verifica della partita IVA e la prenotazione degli appuntamenti.

Per quanto riguarda le nuove chiavi d’accesso si ricorda che:

  • per avere lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) è necessario scegliere uno dei 9 gestori di identità digitale attualmente operativi (le informazioni sono disponibili sul sito https://www.spid.gov.it) e seguire le procedure di identificazione. Occorre essere maggiorenni, avere un documento italiano in corso di validità, la tessera sanitaria (o tesserino di codice fiscale), un indirizzo di posta elettronica e un numero di cellulare personali;
  • la CIE è la nuova carta di identità elettronica, rilasciata dal Comune di residenza. In questo caso, è necessario avere l’intero codice PIN della carta e aver installato sul proprio smartphone l’applicazione “Cie Id”; in alternativa è possibile utilizzare un PC dotato di un lettore di smart card;
  • la CNS, o Carta nazionale dei servizi, permette di accedere agli stessi servizi attraverso un dispositivo, come, per esempio, una chiavetta usb o una smart card dotata di microchip (per la lettura della quale è necessario un PC dotato di apposito lettore).

 

NOTA BENE - Le informazioni contenute nella presente circolare sono fornite con l’intendimento che non possano essere interpretate come prestazioni di consulenza legale, contabile, fiscale o di altra natura professionale. Il contenuto ha finalità̀ esclusivamente divulgativa generale e non può̀ sostituire incontri con consulenti fiscali, legali o professionali di altra natura. Prima di adottare scelte o provvedimenti, è necessario consultare consulenti professionali qualificati. Lo Studio Fazzini & Partners, nonché́ i relativi soci, professionisti e dipendenti, declinano qualsivoglia responsabilità̀ nei confronti di chiunque per le decisioni o i provvedimenti adottati, che fanno esclusivo affidamento sulle informazioni contenute nella presente circolare. Le informazioni contenute nella presente circolare sono di proprietà̀ dello Studio Fazzini & Partners e possono essere usate esclusivamente a fini personali e interni; è vietato copiarle, inoltrarle o fornirle comunque a terzi.

Top